farmacia amica allattamentoPer diventare una Farmacia amica dell’allattamento materno è necessario adempiere a tutti i punti previsti dal protocollo. Il raggiungimento di un esito positivo di tutti gli standard, indicati nell’elenco , costituisce il requisito per ottenere la visita di valutazione, la certificazione e la consegna di una vetrofania a testimonianza dell’impegno istituzionale della Farmacia. La formazione prevista ed obbligatoria per l’80% del personale laureato è quella prevista dall’Oms/Unicef per gli operatori sanitari che lavorano a sostegno delle mamme.


Avere un protocollo scritto sull’alimentazione dei lattanti e dei bambini in linea con le linee d’indirizzo del Ministero della Salute e con il Codice Internazionale

Formare tutto il personale all’applicazione del protocollo scritto di cui sopra

Informare tutte le donne sui benefici del latte materno e sugli svantaggi dell’alimentazione artificiale

Sostenere e incoraggiare le madri per iniziare e mantenere l’allattamento materno

Allestire uno spazio per accogliere le madri con i loro bambini

Promuovere l’immagine della madre che allatta al seno ed evitare di promuovere quella della madre che usa il biberon

Consegnare, all’atto della vendita, alle madri i sostituti del latte materno solo su loro specifica richiesta (Nota: per sostituti del latte materno il Codice Internazionale intende: tutti i latti in polvere o liquidi, di partenza, proseguimento, crescita , speciali, etc.; tutti gli alimenti e le bevande per l’alimentazione complementare quando commercializzati o comunque rappresentati come idonei, con o senza modifiche, a sostituire parzialmente e totalmente il latte materno; biberon e tettarelle)

Acquistare i sostituti del latte materno senza aderire a campagne di sconto e rifiutare qualunque gadget promozionale da consegnare alle madri

Promuovere ed attivare nella comunità iniziative e progetti in rete con altri attori sociali che tutelano l’allattamento materno.

7 Responses to “Come aderire”

  1. Valentina Penazzi 23 ottobre 2014 at 8:13 pm #

    Buonasera,
    sono una titolare di una farmacia di Bologna, la farmacia Al Sacro Cuore.
    Sono molto interessata al vostro progetto, sto cercando di effettuare molti cambiamenti nella farmacia “di famiglia”, facendo in modo di portare valori etici e coerenti.
    Vorrei avere più informazioni, per vedere se riesco ad adempiere a tutti i punti del protocollo, soprattutto devo capire le caratteristiche dello spazio di accoglienza.
    Potete contattarmi eventualmente anche allo 051/356945, oltre che via email.
    Complimenti per quello che state facendo,
    cordialissimi saluti!

    Valentina

    • faam 2 aprile 2015 at 4:51 pm #

      gentile Dottoressa,
      in attesa di sentirla al telefono per un confronto sulle caratteristiche dello spazio dell’allattamento (ci chiami quando le è più comodo al 349 6418745), le riportiamo quanto recita il passo 5 del protocollo FAAM: Allestire uno spazio per accogliere le madri con i loro bambini
      E’ indispensabile creare un ambiente intimo di libero accesso e gratuito all’interno della Farmacia, informando le madri che vi possono accedere indipendentemente dall’acquisto di qualunque prodotto.
      L’ambiente di accoglienza sarà costituito da una spazio dedicato all’allattamento dove la madre possa sedersi in modo confortevole e in tranquillità. [attenzione! nulla di più..non arredo “dedicato” nè poltrone “specifiche”..]
      Questo spazio, con i suoi operatori a disposizione, dovrebbe rappresentare per la madre un punto di riferimento, specie nei momenti in cui si sente sola, confusa da mille consigli talvolta contraddittori. La donna ha bisogno di professionisti competenti per aiutarla nei momenti critici e per ascoltarla con attenzione e rispetto senza esprimere giudizi.
      La disponibilità, la comprensione e l’ascolto sono competenze che il Farmacista dovrebbe acquisire grazie ad un percorso formativo orientato alla promozione e al sostegno dell’allattamento materno. Quindi, conoscere tecniche e competenze di counselling aiuta i professionisti a fornire un’accurata ed attenta informazione ed un adeguato sostegno alle madri che allattano. Come si accoglie una madre che allatta dovrebbe essere uno dei punti centrali del progetto.

  2. Bianca Brun 30 ottobre 2014 at 1:06 pm #

    Gentili Signori,
    Il mese scorso, durante la manifestazione conseguente alla Mezza Maratona di Vicenza, sono venuta a conoscenza di questa bellissimo progetto. Ho conservato il vostro depliant anche perchè, poichè in procinto di rilevare, a Vicenza, una Parafarmacia già esistente, avrei piacere potere aderire al progetto.
    Credo fortemente nel valore dell’allattamento materno per la sua importanza nella costruzione dell’equilibrio immunitario del bambino. Sono anche vegana e, anche per questo, profondamente convinta che l’unico latte adatto all’uomo sia quello materno. Inoltre, da mamma, so bene quanto importante sia il supporto, soprattutto per alcune donne, per continuare ad allattare nonostante svariate possibili difficoltà.

    Oltre a quanto ho letto sul sito, potete dirmi cortesemente cosa è necessario fare per aderire al progetto?

    Ringrazio e rimango in attesa.

    Cordiali saluti

    Bianca Brun

  3. Dario Cingolani 11 dicembre 2014 at 3:25 pm #

    Gentile Farmacia amica dell’allattamento materno
    gradiremmo molto aderire al vostro progetto in modo tale da poter inserire nel nostro sito di e-commerce e non solo ,tutte le iniziative e informazioni utili per un sostegno alle nuove mamme .
    Nella nostra farmacia rurale sita in Magliano di Tenna io e i miei collaboratori abbiamo da sempre,con i nostri consigli,indirizzato le neo-mamme verso l’allattamento materno .Certo , il nostro e’ stato un piccolo contributo , ora il web potrebbe aiutarci ad aumentarlo .
    In attesa di una vostra risposta
    saluti Dott. Dario Cingolani

    • faam 5 febbraio 2015 at 8:11 pm #

      Buongiorno dottore, non esiti a chiamarci al 349 6418745!

  4. Maria Consiglia Vitale 30 maggio 2017 at 6:33 pm #

    Salve, vorrei aderire con la mia farmacia, che cosa bisogna fare?

    • faam 19 agosto 2017 at 10:19 am #

      Buongiorno Dottoressa! le mandiamo via mail il protocollo e la procedura. ci chiami quando vuole per ogni ulteriore informazione


Leave a Reply to Maria Consiglia Vitale